Consegnato all’Associazione Amici della Via Francigena il “We Build” 2018 del Kiwanis

"Per aver costruito e per gestire in modo encomiabile l'Ostello Sancti Eusebi, punto di riferimento per il pellegrino che, camminando sul percorso della Via Francigena, transita da Vercelli, 43esima tappa dell'itinerario che nell'anno 990 l'Arcivescovo di Canterbury Sigerico descrisse, annotandolo su un diario, al ritorno da Roma dove aveva ricevuto il Pallio dalle mani del Papa": con questa motivazione il Presidente del Kiwanis di Vercelli, Franco Conti, ha consegnato alla Presidente dell'Associazione Amici della Via Francigena, Tiziana Grigoletto, il premio We Build 2018, massimo riconoscimento kiwaniano per chi costruisce a favore della comunità e dei suoi territori.

Leggi tutto...

Il bambino al centro delle nostre azioni

Giovedì 25 maggio, il We Build è stato assegnato solennemente alla onlus "Tatamia" istituita a Vercelli negli anni 2004/2005. La cerimonia, affollata come accade raramente – così ha rilevato con soddisfazione Luciana Berruto, presidente del Kiwanis Club di Vercelli - è avvenuta nei saloni del Museo Camillo Leone, uno dei riferimenti culturali della città, istituito dal notaio Leone alla fine dell'Ottocento e ristrutturato la prima volta negli anni Trenta del Novecento con l'ampliamento archeologico dedicato al periodo romano. Infatti il richiamo all'epoca evidenzia due aspetti: la istituzione di origine celtica dell'abitato vercellese e la sua importanza romano/latina.
Fra gli intervenuti che hanno preso la parola commentando la concessione del We Build (noi costruiamo) il prefetto di Vercelli dottoressa Maria Rosa Trio. Con una battuta finale del suo discorso la dottoressa Trio ha riassunto l'iniziativa del Kiwanis Club e il significato dell'attribuzione del We Build: "I bambini devono sempre essere al centro delle nostre azioni".

Leggi tutto...

Al Museo Leone con il We Build 2016 rievocata la Vercelli dell’Ottocento

Giovedì 26 maggio, per una tradizione ormai consolidata, la cerimonia di consegna del We Build 2016 ha avuto per cornice il cortile d’onore del Museo Leone, lascito di un notaio della fine del XIX secolo. Vercelli allora era diversa, l’influenza di Camillo Cavour liberale affermato e senza discussione era forte, la seconda guerra di indipendenza che dal 1859 avrebbe portato nel 1861 all’Unità d’Italia era ancora lontana, ma –eravamo nel 1854 - il geografo professor Celestino Peroglio e pochi suoi colleghi già pensavano alla istituzione di una scuola secondaria superiore per la preparazione di periti agrimensori, oggi geometri, e per computisti commerciali, oggi ragionieri. L’ordinamento scolastico, poi modificato dalla “Legge Casati” era differente e al suo finanziamento dovevano pensarci l’amministrazione civica e, per il denaro occorrente, la Cassa di Risparmio di Vercelli fondata da un religioso, con sportelli in via Monte di Pietà. Quegli anni - 162 anni fa - sono stati rievocati con rapide “pennellate storiche” da Flavio Quaranta, profondo conoscitore della vicenda storica, decisiva per il nostro Paese di Giovanni Giolitti dopo l’Unità e che Quaranta, appunto, ha dedicato studi specifici sugli agrimensori e sui ragionieri per decenni “ossatura” della classe dirigente del Vercellese dove, già, l’agricoltura con il riso e con l’allevamento del bestiame erano molto importanti.

Leggi tutto...

La precisione e la filosofia di Pellielo nel Castello di Quinto testimonianza dei secoli bui medioevali

Il Kiwanis Club di Vercelli, presieduto dall’informatico Piero Castello, nella serata di giovedì 14 maggio ha conferito all’olimpionico Giovanni Pellielo, distintosi nella specialità sportiva del tiro al piattello, il premio We Build 2105 per i suoi meriti agonistici e di insegnamento ai giovani. Il riconoscimento, per quanti hanno costruito in funzione delle comunità territoriali, come ha ricordato il dottor Castello, è stato istituito negli anni Venti del Novecento dal Kiwanis Internazional negli Stati Uniti. Esso è stato conferito dal Kiwanis Club di Vercelli dagli anni Ottanta del XX Secolo a personalità che si sono distinte per il sociale, le imprese sportive, l’imprenditoria andate a beneficio delle comunità territoriali. Questa la motivazione ufficiale del We Build, noi costruiamo, a Giovanni Pellielo nelle cronache sportive internazionali più comunemente conosciuto come Johnny: Olimpionico. Nel suo Palmares 117 riconoscimenti italiani e mondiali. Anima del Poligono di tiro a volo vercellese frequentato dal JetSet internazionale e severa scuola di formazione per tanti giovani, anche polo di una straordinaria isola ecologica fluviale.

Leggi tutto...

Il premio We Build 2014 a Fiera in campo dell’Anga

Nella serata dell’8 maggio 2014, l’assemblea annuale generale del Kiwanis Club di Vercelli, presieduta dal dottor Domenico Manachino e come di consueto riunitasi nella sede vercellese del Circolo Ricreativo, ha ratificato il conferimento del premio We Build 2014 a “Fiera in Campo”, da oltre un trentennio organizzata dall’ Associazione Giovani Agricoltori di Vercelli aderente a Confagricoltura, presieduta dalla dottoressa Alice Cerutti.
Questa la motivazione: “All’Anga che da 37anni crede con determinazione alla evoluzione economica sempre sorretta dalla tecnologia”.

Leggi tutto...

We Build 2013 - Con la scienza per sviluppare il territorio

Il “We Build 2013”, il massimo riconoscimento per chi costruisce a favore della comunità e dei suoi territori, istituito qualche anno fa dal Kiwanis International, venerdì 21 giugno è stato conferito all’ingegner Carlo Piazza, imprenditore e presidente di Univer di Vercelli. Il Consorzio Univer, costituito una ventina di anni fa, con l’apporto determinante degli enti locali e delle associazioni professionali territoriali, con scopi professionali e organizzativi delle aziende manifatturiere, coordina i programmi congiunti di università e imprese con un triplice obbiettivo: formazione del personale specialistico, in particolare dei giovani; nascita di nuove imprese; trasferimento di tecnologie dalle facoltà universitarie alla aziende e tra le imprese del territorio.

Leggi tutto...

Il premio We Build 2012 al Museo Leone

Il Kiwanis club di Vercelli, presieduto da Raffaella Attianese, ha conferito il “We Build 2012” al Museo Leone di Vercelli. Il riconoscimento, istituito a livello internazionale e che ogni anno sottolinea i successi della persona o delle istituzioni che “hanno costruito”  per la propria città e per il proprio territorio, è stato consegnato nel tardo pomeriggio di sabato 16 giugno all’interno del Museo Leone che con Palazzo Langosco e l’Istituto di Belle arti costituisce uno dei principali riferimenti della storia vercellese nel cuore della vecchia Vercelli. Ha ricevuto il “We Build 2012” Amedeo Corio, da anni presidente del Museo Leone e dell’istituto di Belle Arti, dal 1841 a disposizione dei giovani e dal quale sono usciti numerosi artisti assurti a fama nazionale e internazionale.

Leggi tutto...

Il We Build 2011 alla Scuola Musicale Comunale Vallotti

Il consiglio direttivo del Kiwanis Club di Vercelli, presieduto da Giorgio Pronsati, ha conferito il We Build 2011 alla scuola musicale comunale F.A. Vallotti. Il riconoscimento, ogni anno assegnato a una persona o a un gruppo che con la loro attività si siano distinti in città o in provincia “costruendo giorno dopo giorno” nella cultura, nell’arte, nell’economia, nella solidarietà nonché per valorizzare il territorio, è stato deliberato all’unanimità dall’assemblea del Kiwanis Club su proposta del Consiglio Direttivo. Il conferimento ufficiale è avvenuto, anche con un concerto, nella sede della Scuola “Vallotti” nel pomeriggio di  sabato 11 giugno.

Leggi tutto...

11 giugno 2010: We Build alla Società del Quartetto

Il Kiwanis Club di Vercelli, presieduto da Gianni Marino, con una semplice frase ha riassunto 61 anni di passione e di lavoro nell’arte e per l’arte della Società del Quartetto di Vercelli, la cui originaria fondazione risale al 1880, e che è  un  richiamo mondiale per la musica, il canto e la danza. La semplice frase, incisa sulla targa del  “We Build 2010”, (Noi costruiamo) è questa: “Con la musica da decenni costruisce il futuro”.

Leggi tutto...

8000 e 1 sogno: Silvio Gnaro Mondinelli

A Silvio Gnaro Mondinelli,  grande scalatore per le sue imprese famoso in tutto il mondo, è stato conferito il premio “We Build” 2009, “Noi costruiamo”, riconoscimento istituito nel primo ventennio del  Novecento negli Stati Uniti dal Kiwanis International. Per i suoi meriti sportivi e di solidarietà, avendo promosso la costruzione di scuole e di un ospedale nel Nepal, nonché per il suo coraggio e la sua abnegazione in numerose azioni di soccorso in montagna, il “We Build” vuole  evidenziare quanto Silvio Gnaro Mondinelli ha fatto e realizzato, incominciando dagli  anni Settanta.

Leggi tutto...

2008: We Build al “Borgogna” patrimonio di Vercelli

Il Museo Borgogna, istituito nel 1906 – ossia 102 anni fa – è un patrimonio di Vercelli, del Piemonte e italiano. Sabato 7 giugno, coerentemente con questa convinzione che ribadisce la ricchezza culturale di una città e di una regione, l’avvocato Francesco Ferraris, da un quarantennio presidente del Consiglio di Amministrazione della istituzione, ha ricevuto il We Build – Noi costruiamo – dal Kiwanis International, Club di Vercelli presieduto dal dr. Antonio Raineri. Il riconoscimento, nella cornice della sala dei ricevimenti e delle manifestazioni pubbliche del “Borgogna”, in questi anni sostanzialmente rinnovato da un punto di vista espositivo e delle iniziative, intende evidenziare il suo ruolo preminente per la conoscenza dell’arte, in particolare pittorica, italiana ed europea.

Leggi tutto...

Società Storica Vercellese: We Build 2007

Conferito dal Presidente Piero Paschè alla Società Storica Vercellese, presieduta dal dottor Rosaldo Ordano, per le sue benemerenze culturali e di ricerca storica e territoriale sul vercellese e sul Piemonte.
La cerimonia di consegna è avvenuta presso il Salone Dugentesco di via Galileo Ferraris anche con un concerto del coro e dell'orchestra della scuola musicale Vallotti di Vercelli.

2006: We Build all'ABIO

Conferito all’Abio (Associazione di volontari per l’assistenza dei bambini nella struttura ospedaliera neonatale e pediatrica).
Il Kiwanis Club ha voluto evidenziare lo stretto legame tra volontariato, solidarietà, giovani, scuola.
Evento raro e che ha entusiasmato la città, il We Build all’ABIO è stato conferito in una significativa serata al Teatro Civico di Vercelli, nella cornice di un  affollato concerto tenuto dagli allievi delle scuole medie cittadine.

Leggi tutto...

All'Unipop il We Build per il 2005

Il We Build 2005 del Kiwanis Club di Vercelli, presieduto da Oliviero Filiberti, è stato conferito all'Università Popolare di Vercelli, creata 23 anni fa da Giuseppe Masini, fondatore del Kiwanis Club cittadino e attuale assessore provinciale e dallo scomparso Giuseppe Pessano, allora presidente della vercellese Comunità del lavoro. Il riconoscimento prende nome dal motto kiwaniano Noi Costruiamo, adottato dal Kiwanis International nel 1920 durante la quinta convention di Portland. La solenne cerimonia di conferimento si è svolta sabato 28 maggio - esattamente 23 anni dopo la costituzione avvenuta appunto il 28 maggio 1983 - nel Seminario di Vercelli.
Il premio è stato ritirato dalla professoressa Paola Bernascone Cappi, presidente dell'Università Popolare dal 1990, già ordinaria di filosofia, pedagogia e scienze sociali all'istituto superiore "Rosa Stampa" di Vercelli, molto attiva da decenni nel mondo dell'istruzione e della formazione anche degli adulti e benemerita della scuola.

Leggi tutto...

2002: We Build all'Associazione Scherma Pro Vercelli

Il Kiwanis di Vercelli ha conferito il We Build, annuale riconoscimento a coloro che “hanno costruito” in funzione della città, contribuendo a portare il nome di Vercelli nel mondo, all’Associazione Scherma Pro Vercelli, presieduta da 22 anni da Aldo Venè.
Questa la motivazione ufficiale:
L’Associazione Scherma Pro Vercelli, fondata nel 1896, ha costruito, mattone su mattone, in 106 anni una fulgida testimonianza di capacità e di agonismo nella storia dello sport, senza un cedimento o un regresso, rendendo, in oltre un secolo, onore ai principi di sana competitività che escludono ogni scorciatoia di carattere psico-fisico e affidando la propria gloriosa continuità ai giovani. La fama nel mondo di Vercelli è, senza alcun dubbio, anche legata a quanto l’Associazione Scherma Pro Vercelli ha saputo realizzare, traendo forza e lealtà dai padri fondatori la cui passione e impegno hanno generato e mantenuto vivo, nella città, l’amore per le molteplici specialità sportive alle quali si sono dedicati tanti campioni, impostisi a livello internazionale”.

Leggi tutto...

A Monsignor Luigi Locati il We Build 2001

Quando don Luigi Locati partì da Vercelli per Isiolo, in Kenia, i suoi propositi missionari apparivano ai più un'utopia che altro. Ma la tenacia e la Fede lo aiutarono a superare ogni ostacolo in una diocesi vercellese in terra straniera e di difficile missione.
La visione di don Locati, nel frattempo diventato vescovo e le analisi da lui in grado di essere fatte sulla vita vissuta, ne fanno attualmente uno dei più acuti e franchi conoscitori della realtà keniota e africana. Ma dietro la conoscenza ci sono le opere di carattere sociale, in numero sorprendente, che hanno fatto di Isiolo un riferimento di prima grandezza per i molti Paese in via di sviluppo africani e asiatici.

Leggi tutto...

A Eraldo Vanoli il We Build 2000

I tumori sono fra le malattie, fino a poco tempo fa considerate inguaribili e letali, che più colpiscono non soltanto in Occidente. La scienza ha provato che le forme tumorali si debellano oggi con la prevenzione e una continua azione di educazione sanitaria. E la Lega Tumori di Vercelli, presieduta da Eraldo Vanoli, in questa battaglia quotidiana si impegna fortemente. Ma essa, con altrettanta determinazione, si impegna nella raccolta fondi per sostenere la ricerca che batterà le neoplasie. E senza ricerca le diverse forme tumorali non potranno mai essere vinte.

Leggi tutto...

We Build 1999: Sergio e Luigi Loro Piana

La solida struttura, poco più che artigianale ma capace di produrre tessuti di grande qualità, fu portata dai fratelli Loro Piana, valsesiani doc e testimoni di una zona dalle grandi capacità imprenditoriali, a livell internazionali con pochi concorrenti. Essi, pur muovendosi su uno scacchiere internazionale, hanno saputo conservare alla loro azienda un'impronta familiare e il contatto con il territorio, linfa per ogni impresa che non voglia staccarsi dal contesto locale per valorizzare, al massimo, le capacità delle proprie maestranze.

Leggi tutto...

1998, We Build a Giovanni Trovati

Specchio dei Tempi, oggi fondazione, affronta e contribuisce a risolvere ogni giorno mille problemi che assillano i più deboli per i quali, a suo tempo, fu concepito dal quotidiano La Stampa, uno dei giornali più importanti e autorevoli del nostro Paese. Quando il We Build fu conferito a Specchio dei Tempi, presidente della Fondazione era Giovanni Trovati, che fu vice direttore de La Stampa, notista politico e presidente dell'Ordine dei Giornalisti del Piemonte.

Leggi tutto...

We Build 1997 a Joseph Robbone

In tempi in cui ancora riecheggiano i frastuoni e le sofferenze della seconda guerra mondiale, egli ideò, organizzò e portò rapidamente a fama internazionale il Concorso Internazionale Giovan Battista Viotti di musica, canto, danza e composizione, oggi conosciuto in tutto il mondo. Il Concorso Viotti ha donato alla ribalta del teatro lirico e concertistico talenti affermatisi ovunque. Il riconoscimento è stato conferito alla memoria.

Leggi tutto...

We Build 1996 a Tarcisio Bertone

Affidatogli dal Pontefice Giovanni Paolo II la cattedra di S. Eusebio, l'arcivescovo emerito di Vercelli Tarcisio Bertone ha attuato, fra l'altro, un piano per il rilancio artistico e monumentale di Vercelli riportando alle linee originarie il bel seminario che ha "aperto" alla città e alle sue esigenze culturali e ponendo le basi per la fruizione del Tesoro del Duomo da parte del pubblico internazionale.

Leggi tutto...

1995: We Build a Tadahiro Yoshida

Con gli stabilimenti costruiti a Prarolo e, quindi, sull'area attrezzata di Vercelli, ha dato un forte impulso alla struttura industriale produttiva della zona. I tecnici e gli specialisti che operano negli stabilimenti Yoshida e controllati, hanno introdotto una cultura prima sconosciuta nel vercellese in quanto era prevalente la cultura contadina e agricola con cadenze e orizzonti diversi a proposito anche dell'identificazione dell'azienda per la quale si lavora contribuendo a farla crescere e ad imporsi sul mercato.

Leggi tutto...

We Build 1994 - Associazione Nazionale Alpini

Generosi e un po' burberi, come sono in genere gli uomini della montagna, in questi anni l'Associazione Nazionale Alpini ha assunto molteplici iniziative benefiche e assistenziali, in Italia e nelle aeree più martoriate d'Europa e del globo. Fra le altre azioni il Kiwanis ha voluto sottolineare quanto l'ANA, con l'"Operazione Sorriso" ha fatto in Russia, costruendo un asilo a Rossoch, la località dove nella seconda guerra mondiale si trovava il Comando Alpini sul Don.

Leggi tutto...

Assegnato a Don Luigi il premio We Build (1985)

Don Luigi Longhi detiene il premio We Build assegnatogli per la sua intensa attività a tutti ben nota a favore delle persone “non favorite”: il riconoscimento gli è stato consegnato dal presidente del Kiwanis Club Domenico Privitera alla presenza delle massime autorità civili e politiche locali e provinciali.

Leggi tutto...